L’evaso da Rebibbia broker delle cosche

Il greco e l’albanese. I due “compari” capaci di garantire l’arrivo di fiumi di cocaina ed eroina nella Sibaritide. Nikalos  Liarakos, 40 anni, ellenico di origine ma con residenza a Cassano, è clamorosamente evaso dal carcere di Rebibbia nell’ottobre del 2016. Nel penitenziario romano era stato incarcerato con il nome Ilir Pere. I finanzieri l’hanno […]

Uccisa con 38 colpi al posto del marito

Trentotto colpi. Sparati contro un’ombra comparsa dietro la finestra. Trentotto proiettili calibro 7,62 e calibro 9 esplosi da un fucile mitragliatore Ak 47 kalashnikov e da una pistola semiautomatica Luger. Uno sfoggio dimostrativo di potenza offensiva usato per colpire Salvatore Maritato, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, coinvolto e condannato nel quadro della maxinchiesta “Omnia”. Una […]

La mappa e gli interessi delle cosche nell’area a lungo definita «isola felice»

Il dominio totale. E la “legge” della ’ndrangheta. Imprese edili, supermercati, gioiellerie, laboratori medici, parrucchieri, concessionarie di auto, venditori di fiori, commercianti ambulanti, ristoranti, bar e pizzerie, società di sicurezza privata, proprietari d’immobili: tutti a Cosenza e Rende dovevano mettersi “a posto”. Per campare tranquilli e non essere inseguiti da improvvisi roghi notturni, bottiglie incendiarie […]

Le “primule” scovate dalle forze dell’ordine in giro per il mondo

I cacciatori e le prede. Protagonisti d’inseguimenti in giro per il mondo, tra aeroporti, scali navali, lussuosi resort, fazende sudamericane, eleganti magioni nel cuore dell’Europa e moderni grattacieli canadesi e statunitensi: la sfida tra le “primule” della ’ndrangheta e lo Stato si consuma da anni a cavallo dei continenti. Il latitante più longevo d’Italia è, […]

La vita segreta dell’ex “primula” della ’ndrangheta a Lione

Un lungo viaggio in treno. Dal cuore della Baviera sino alla regione francese dell’Alvernia-Rodano. Un biglietto di sola andata da Burghausen fino alla convulsa Lione. Un biglietto staccato nel 2014 dai funzionari della stazione di Burghausen, città dove aveva vissuto per otto anni con il nome di Paolo Dimitrio. Il “fantasma” della ’ndrangheta cosentina, Edgardo […]

In manette lo chef della… ’ndrangheta

Un “chef stellato”. Edgardo Greco, 63 anni, ergastolano, latitante dall’ottobre del 2006, s’era divertito a spacciarsi in Francia come un grande cuoco. Sulla rete c’era addirittura una foto della “primula” con un grembiule da chef, all’interno d’un ristorante. Si faceva chiamare Paolo Dimitrio e raccontava a un giornalista d’Oltralpe le sue gesta culinarie parlando in […]